Partire da un sito web e arrivare a un progetto di comunicazione online

Condividi su:

Il sito web del Dr. Giorgio Cacciatore, dentista specialista in ortodonzia, è stato sviluppato nel 2017 come parte di un progetto di identità visiva che ha compreso logo, immagine coordinata, brochure istituzionale. Era stato realizzato come un sito di presentazione di una decina di pagine, suddiviso tra le competenze del medico, dei suoi valori e del percorso di formazione, alcune pagine sui trattamenti e il contatto.

Nel 2020 il sito web è stato arricchito nei contenuti e modificato nel tono del messaggio visivo e testuale con l’obiettivo di trasformarlo in uno strumento attivo ed efficace di comunicazione. Il tono del sito, dal medico-scientifico della prima versione, è passato a uno più “di servizio”, anche con riferimenti alle varie tecnologie di cura proposte; sempre con la priorità di mantenere un approccio di livello elevato “medico” alla comunicazione.

Lato visual il sito è stato completato con una serie banner di apertura delle pagine web per cui è stato utilizzato un servizio fotografico fornito dal Dr. Cacciatore, fotografie che lo riprendono in studio nell’attività di cura quotidiana e foto-ritratti. Inoltre sono state impiegate immagini di comunicazione fornite dalle aziende, in genere si tratta di bei sorrisi, di alcuni dei prodotti utilizzati nei trattamenti.

Il sito è stato realizzato in http, css e javascript, per la sezione “area pazienti” è stato utilizzato WordPress. Il numero di pagine web è stato triplicato con l’aggiunta di casi clinici e di un’area blog con contenuti specializzati sull’ortodonzia. Il fine è di ottenere un ottimo posizionamento nelle ricerche su Google, la prima pagina possibilmente, per alcune parole chiave rilevanti che aumentino il numero delle visite in target al sito. Nel corso della navigazione è facile incorrere in inviti all’azione che portino l’utente sulle pagine di contatto o che propongano una navigazione ipertestuale.

Inoltre per portare gli utenti a fissare un appuntamento sono stati creati dei “patient journey” che dalle pagine del blog, le più visibili su Google, portino ad accedere all’area dei trattamenti e quindi, creato nell’utente l’interesse a iniziare un percorso di cura, dei contatti. Per semplificare l’azione di contatto sono sempre presenti nel piede della pagina web della versione smartphone del sito un pulsante “chiama” e uno “scrivi” su WhatsApp.

Dal momento della sua pubblicazione il sito web è stato analizzato con strumenti statistici e modificato con un lavoro di “sintonia fine” per migliorare valori come il numero delle pagine viste per visita, i tassi di conversione e ridurre quelli di rimbalzo. In aggiunta, per scoprire punti di forza e di debolezza, il suo posizionamento nelle ricerche su Google viene costantemente monitorato anche rispetto a siti di altri odontoiatri utilizzati come benchmark.